Le informazioni importanti per te

Nel nostro paese queste discipline hanno ottenuto un riconoscimento ufficiale alla fine del 2017.

Chiariamo subito un dubbio: non si tratta di semplici massaggi ma di forme di manipolazioni (vertebrali e non) basate sul principio che sublussazioni delle vertebre generino la lombalgia. 

In altre parole, le vertebre non funzionano a dovere e interferendo col sistema nervoso generano dolore alla persona. 

 

Quali possono essere le cause? 

Le cause potrebbero essere molteplici… Per esempio cause metaboliche o stress o addirittura occlusioni dentali… Molti medici restano comunque scettici anche se sta iniziando una lenta ma regolare consapevolezza dell’utilità dell’osteopatia.

In generale si può affermare che, se ben fatta ed eseguita da professionisti qualificati, l’osteopatia non ha alcun particolare effetto collaterale. Il paziente può consultare in qualsiasi momento il Registro degli Osteopati Italiani.

Ad oggi non esiste ancora una convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale quindi è possibile ottenere trattamenti osteopatici solo privatamente. È opportuno rivolgersi a professionisti laureati quindi verificate che  lo studio al quale vi rivolgete possieda i necessari documenti che attestino gli studi fatti ed i riconoscimenti ottenuti dai professionisti che vi lavorano.

Per avere tutti i nominativi degli osteopati e non incappare in praticoni, si può contattare il ROI.

 

Come capire se ci affidiamo a professionisti seri? 

Lo strumento principale è il Roi, il registro degli osteopati d’Italia, che oltre a dare garanzie di affidabilità dei suoi iscritti, promuove l’informazione e la ricerca.

Come funziona e cosa dobbiamo aspettarci da una visita da un osteopata? Tutti possiamo avere benefici da questa medicina integrata? 

Prima di tutto l’osteopata fa una serie di domande mirate a comprendere se il problema è di sua specifica competenza oppure se il paziente debba rivolgersi a un medico per un inquadramento diagnostico oppure ad altro professionista della salute. Successivamente l’osteopata effettua una valutazione eseguendo una serie di test attivi e passivi sul paziente. Solo al termine della valutazione l’osteopata deciderà in merito al trattamento vero e proprio perché le tecniche da adottare possono essere molto diverse a seconda del caso. Compito  dell’osteopata è quello di definire la tecnica più appropriata e la modalità del suo impiego. 

 

Esiste una prevenzione in ambito osteopatico?

La prevenzione è uno degli aspetti più importanti sul quale ogni osteopata focalizza la propria attenzione.

La prevenzione risulta particolarmente importante sia sui bambini sia sugli adolescenti per prevenire e mantenere un buon stato di salute generale. Una visita o un controllo periodico può aiutare a star meglio e/o a capire immediatamente se è utile intervenire in qualche modo. 

 

Qual è il rapporto dell’osteopata con i medici?

In generale c’è collaborazione soprattutto nella fase di diagnosi. L’osteopatia deve essere considerata come una medicina integrata e non come un’alternativa.

Osteopata e medico hanno uno spazio d’intervento diverso, ma insieme possono contribuire al successo terapeutico a tutto vantaggio del paziente.






Dove ricevo

Via Tito Speri, 2A
Lissone, MB 20851

View on Google Map

Prendi appuntamento

Mobile: 380 658 3452

Email: matteo.prandi@osteolissone.it
 

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì: 08.00 - 21.00
Sabato: 08.00 - 12.00
Domenica: Chiuso